Cantico del frassino

Non ti lamenterai, non darai voce alcuna alla protesta,
non dovrai chiedere sollievo, non temerai,
poiché in te sei l’albero dalle fronde verdi
che non verrà tagliato, non troncheranno alcun ramo,
non fenderanno il suo tronco e le sue radici affonderanno
lì dove sono i tuoi piedi, dove poggiano i passi,
sul sentiero delle tue arterie il cammino
e dalle foglie caduche e composte il tuo tempo.

Che da esso concorde spiegherai il deserto
e racconterai le foreste pluviali
e tra le tue labbra darai spazio al canto del merlo,
all’orecchio rivelerai l’eco della parete rocciosa,
agli occhi il caposaldo in lacrime di un figlio nato.

E sarai frutto redento del frassino che amo,
amerai te stesso, ultimo e primo,
In verità della vita tu di ognuno, l’ultimo e il primo.

Roberta Dapunt, 19.VIII.2008

Un pensiero su “Cantico del frassino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...