Il (vero) senso di marcia delle circonvallazioni

Salve,
il mio nome è S.F. Sono di Canazei, ho 43 anni e sono ladino. Scrivo in italiano perchè il ladino è tanto bello parlato, ma secondo me poco adatto alle comunicazioni scritte.
Negli ultimi anni ho cominciato ad interessarmi molto del nostro patrimonio dolomitico. Ho seguito spesso tramite la televisione le tue interviste e mi trovo in sintonia con le tue idee. Stiamo asfaltando e cementificando le nostre valli in modo esagerato e senza pensare alla vera essenza del nostro ambiente. Noi offriamo ai nostri turisti la montagna, le tradizioni, la natura. Lasciamo pure a casa chi vuole arrivare ovunque con la macchina; facciamo scelte anche un pò dolorose economicamente (nel breve periodo), ma che ci assicurino un futuro più vivibile.
Ora in val di Fassa i sindaci di Moena (che non è fassana, va beh, ne parliamo un’altra volta) e Vigo si vantano di essere riusciti a fare la circonvallazione del paese. Risultato? Portare più turisti e più velocemente in alta valle. Ok, liberiamo i paesi dal traffico, ma è una soluzione che ha vantaggi solo per pochi giorni all’anno. A Santa Cristina Ciastel Fischburg sta assistendo alla costruzione di un ponte che sembra uno di quelli dell’Autobrennero. Opere che rovinano il paesaggio per sempre.
Adesso i sindaci di Canazei e Campitello non vogliono essere da meno e premono per la costruzione prima possibile della circonvallazione tra i due paesi.
Il nostro sindaco Fernando Riz dice che vuole finire il suo mandato vedendo il cantiere avviato. Avanti con rotatorie, ponti, gallerie, illuminazione (la nuova rotatoria di Moena ha circa 70 lampioni accesi, come uno svincolo dell’autostrada).
Io dico che non c’è più il senso della misura, ma nemmeno il buon senso. Come si fa a fermare questa gente?
Non lo so, la vedo dura…

Con stima e cordialità,

S. F.

Un pensiero su “Il (vero) senso di marcia delle circonvallazioni

  1. Eco Michil!
    Non lo so come la gente chiuda boca, narzo e l’ochi, sensa nada dire o fare, per misurare la grandezza del bucho che los dirigentes fano nella natureza…Magare…uno qui, otro di lá despierta per dire: “Basta! Fermate!

    Baci,

    lellety

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...