L’asta di Costa Family Foundation

Il 31 marzo 2011 inizieranno le aste organizzate dalla Costa Family Foundation. Numerosi i personaggi noti coinvolti che offriranno il loro tempo.


Un contributo speciale quello che Roberta Armani, Vittorio Brumotti, Mario Cipollini, Mauro Corona, Ennio Doris, Roby Facchinetti dei Pooh, Zucchero Fornaciari, Gad Lerner, Linus, Enrico Mentana e Beppe Severgnini, metteranno a disposizione per la realizzazione del 7° progetto della Costa Family Foundation: la costruzione di una palazzina ostello di tre piani per ragazze profughe tibetane che vivono a Dharamsala, nel nord dell’India. Il progetto prevede una spesa di 7,507,950.00 Rupie (125.132,50 € circa).

VAI ALL’ASTA!

 


Dal 31 marzo 2011 nella sezione aste Charity di eBay, questi personaggi noti offriranno all’asta il loro tempo a partire dal prezzo simbolico di 1 euro. Il meccanismo è quello noto: più il prezzo sale più l’obiettivo della Costa Family Foundation diventa realtà. Il ricavato, infatti, servirà a coprire interamente la spesa per la costruzione dell’ostello che sorgerà a Dharamsala, nel villaggio del TCV, India.

Il progetto sostenuto dalla campagna aste:

Costa Family Foundation
PROGETTO Nr. 7 del valore di 125.130 €
Costruzione di un ostello per studentesse, Dharamsala, India
Inizio lavori gennaio 2011, Beneficiario TCV

I Tibetan Children’s Villages (TCV) fondati in India il 17 Maggio 1960 a seguito dell’occupazione cinese del Tibet, sono un organizzazione caritatevole dove bambini tibetani profughi, vivono in armonia e sicurezza. Attualmente il TCV è diventato il più grande corpo autonomo della comunità tibetana. Le diverse scuole TCV sparpagliate in tutta l’India, sono 19 e tutte riconosciute per la loro valida formazione. Ma non solo, rappresentano anche l’orgoglio dei tibetani in esilio, all’ambizione all’educazione secondo la propria cultura.

Attualmente [B]l’esigenza è quella di realizzare un grande ampliamento dell’ostello delle ragazze profughe tibetane nel villaggio TCV di Dharamsala[/B], una costruzione adiacente che possa accogliere le ragazze più grandi. Questo si è reso necessario in seguito al cambiamento nel 2011 del sistema di esame e valutazione della commissione centrale di istruzione secondaria del governo indiano. Nelle scuole ci saranno studenti che beneficeranno di due livelli in più (secondaria alta – classi XI e XII, 16 e 17 anni).
L’attuale ostello delle ragazze è già troppo congestionato e l’ampliamento è necessario. Il progetto è quello di demolire la confinante casa nr. 29, dove vivevano 30 bambini dai 6 ai 14 anni, che sono stati trasferiti in altre abitazioni del villaggio, e costruire una struttura a 3 piani collegata da un passaggio all’ attuale ostello che ospita le ragazze.. Il costo previsto o è di Rs. 7.507.950 / – (125.000 €) circa.

www.montebianco.it, 24/03/2011

 

VAI ALL’ASTA!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...