Le celebs mettono all’asta il loro tempo per i profughi del Tibet

La Costa Family Foundation coinvolge cantanti, scrittori, sportivi per un importante progetto charity nel nord dell’India

di Federico De Cesare Viola

Assistere in esclusiva, in studio con Zucchero, alla preparazione del tour dedicato al suo ultimo album Chocabeck. Farsi una birra insieme a Mauro Corona, tra le vette e i boschi della Val Badia, per parlare di poesia e dei mali del mondo. Partecipare a una diretta di due ore a “Deejay chiama Italia”, ospiti del padrone di casa Linus. Un pranzo con Beppe Severgnini e un pomeriggio da veri cronisti al Corriere della Sera. Una giornata spericolata in compagnia di Vittorio Brumotti e della mountain bike più famosa d’Italia.
Quanto può valere una di queste esperienze speciali? Mai troppo, se l’obiettivo è quello di contribuire all’educazione e alla formazione delle giovani studentesse tibetane.

VAI ALL’ASTA!

È una delle tante iniziative solidali realizzate con impegno e passione dalla Costa Family Foundation, la Fondazione realizzata nel 2007 da Michil Costa, patron dell’Hotel La Perla di Corvara, folgorato – in un ideale fil rouge che unisce le montagne a migliaia di chilometri di distanza – dalla civiltà, dalla filosofia e dai sorrisi del popolo tibetano.

Dal 31 marzo, infatti, nella sezione aste Charity di eBay, tanti personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura – tra cui anche Roberta Armani, Mario Cipollini, Ennio Doris, Roby Facchinetti, Gad Lerner ed Enrico Mentana – metteranno a disposizione il loro tempo per un traguardo importante: la costruzione di una palazzina ostello di tre piani per ragazze profughe tibetane che vivono a Dharamsala, nel nord dell’India. Le aste partiranno dal prezzo simbolico di 1 euro con la speranza di raggiungere il prima possibile gli oltre 125mila euro (ovvero circa 7 milioni e mezzo di rupie) necessari al progetto.

I Tibetan Children’s Villages (TCV), fondati in India il 17 maggio 1960 a seguito dell’occupazione cinese del Tibet, sono un’organizzazione no profit dove i bambini profughi vivono in armonia e sicurezza. Attualmente il TCV è diventato il più grande corpo autonomo della comunità tibetana. Le diverse scuole TCV diffuse in tutta l’India sono 19 e sono apprezzate per l’alto livello di formazione. Non solo: rappresentano anche l’orgoglio dei tibetani in esilio e il diritto all’educazione, un principio molto forte nella loro cultura.
La prima asta, quella di Zucchero, inizierà alle ore 18 del 31 marzo. L’ultima, per quel che riguarda i primi sei personaggi, è in programma alle 13 del 3 maggio per “aggiudicarsi” Beppe Severgnini.

www.costafoundation.org

www.luxury24.ilsole24ore.com, il 29/03/2011

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...