World Environment Day 2013

“Sono malata. Lentamente sto morendo. Vorrei difendermi, ma non posso.” Potrebbero essere queste le parole di Pachamama, nostra Madre Terra, oggi, per la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

Non è di nostra proprietà, eppure la usurpiamo, la sfruttiamo, la maltrattiamo.

Siamo noi ad appartenerle, non lei a noi. Ma i dati ancora sono sconcertanti: in Italia 8 metri quadrati al secondo vengono impermeabilizzati, 8 mila morti da smog nelle 13 principali città italiane, il consumo d’acqua alle stelle, 230 litri a testa, quasi il doppio dei tedeschi. In paragone, in Uganda, dove con la Costa Family Foundation sosteniamo due progetti verdi, la media del consumo d’acqua per persona al giorno è di 6 litri. Nel mondo si sono appena superate le 400 parti per milione di anidride carbonica in atmosfera e questo record geologico (non succedeva da oltre 3 milioni di anni) comporta scompensi a catena sulla biodiversità, sul ciclo idrico, sulla fertilità dei suoli, sul livello dei mari.

Se l’umanità avrà chiari i principi cardine di bene, bellezza e verità potrà ancora farcela. Riflettiamo. Non abbiamo tempo da perdere, perché se scomparirà lei, anche noi lo faremo.

fonte dati: www.repubblica.it

link interessanti:
www.dirittidellanaturaitalia.it
www.economia-del-bene-comune.it

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...