L’hotel, che spettacolo!

Alla fine dell’Ottocento comparve in Svizzera un giovanotto, figlio di un contadino, uomo con pochi mezzi e una grande voglia di arrivare dove i suoi avi non erano riusciti. Il giovanotto, che si chiamava Cesar Ritz, ebbe la brillante idea di sostituire l’egualitarismo con il lusso, trasformare la gestione alberghiera in una professione, creando così la figura dell’imprenditore alberghiero a sua immagine e somiglianza. Il ragazzo cambiò radicalmente le sorti dell’albergo rendendolo un luogo esclusivo da riservare agli ospiti che dovevano essere trattati come re. Grazie a questa visione, realizzò alberghi all’altezza di accogliere i nobili, benestanti e borghesi che a quei tempi erano soliti viaggiare di sovente, per impegni o divertimento. Inventò per primo i bagni privati in ogni stanza, le pulizie giornaliere, creò ambienti ben arieggiati con la luce elettrica. E fu il primo che tolse quel senso di convivialità, andando a separare i tavoli dei commensali. Da quel momento in poi una relazione più profonda, più umana, diventò negli alberghi merce rara. Continua a leggere

la-perla-grand-budapest-hotel-lista

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...