Dolomites Bike Day

E’ passato un anno da quando ci siamo incontrati per la prima volta con il sindaco di pieve di Livinallongo. Ora, quel sogno è diventato realtà. Domenica 18 giugno, per la prima volta, i passi Camplongo, Falzarego e Valparola saranno chiusi al traffico motorizzato. Tre passi, tre provincie e tre valli ladine si sono unite per il primo Dolomites Bike Day. Sono felice! Anche perché oltre al tradizionale Sellaronda Bike Day Il 25 giugno, e la Maratona dles Dolomites il 2 luglio, nel corso dell’estate ci saranno 10 giorni di chiusura -non consecutiva- del passo Sella. Evviva le biciclette!

dolomites-bike-day-1

The best drama for real heroes

Epic MDD

You’d be better handing over your starting number to someone who appreciates the region they’re riding through. Go and do another race or try your luck as a professional. Why? Because the Maratona dles Dolomites offers the world’s most epic scenery, awe-inspiring roads, smooth tarmac and the best aid stations for those in the know. Of course, it’s acceptable to ride quickly, to grab the energy bars and munch through them as you grind your way along the route, but there’s another way and it involves slowing day, relishing the moment and savouring the seconds at the feed stations. Tuck into the strudel, cheese and process. South Tyrol is the embodiment of la dolce vita – and this is your chance to acquaint yourself with it.
Read the entire article by Robin Schmitt

Maratona-2016-racing-80-1140x760

Maratona dles Dolomites: verso i passi dolomitici chiusi al traffico

“Ho sentito grande vicinanza alla manifestazione, sia da parte di quelli che c’erano e hanno potuto vivere la corsa in prima persona, sia da parte di quelli che erano lontani, ma hanno comunque fatto sentire la loro passione attraverso i social network. Voglio dire grazie a tutti, mi hanno commosso. E grazie soprattutto alla nostra madre terra, che ci ospita con tanta bellezza, senza dimenticare i 1.400 volontari impegnati, i ragazzi dell’ufficio e il direttore della Maratona, Claudio Canins.”

Nel luglio del 2016 l’evento festeggerà il suo 30esimo anniversario. “Ovviamente stiamo già lavorando per il futuro e qualche punto è già stato fissato. La cosa più importante credo sia quella di avere ancora una visione universale e, anche in questo senso, avere ancor più consapevolezza delle responsabilità nei confronti di questo mondo; io sono un uomo di natura e credo che la responsabilità verso L’ambiente che ci circonda e che ci dona lo spettacolo teatro della Maratona debbano essere sempre presenti.”

Corriere dell’Alto Adige, 07 luglio 2015

Leggi tutto l’articolo:

15.07.07_CorriereAA

Vergebung – Maratona dles Dolomites 2015

Das Radrennen Maratona dles Dolomites – Enel 2015 im Zeichen der VERGEBUNG
„Wir sollen auf den Klang der Natur hören, und sie um Vergebung bitten, für wie wir sie behandeln und ausbeuten. Eine Bitte um Vergebung, die nicht dem Schuldbewusstsein entspringt, sondern durch das neue Bewusstsein und das neue Wissen entstanden ist. Nur so kann sich unsere Welt entwickeln. “ äußerte sich Michil Costa, Präsident des O.K. Maratona dles Dolomites.

hier zum ganzen Artikel Tageszeitung.it: Salimbeni siegt

18812830614_6e50e5d040_z

Top manager e appassionati alla “scalata” delle Alpi

“Quest’anno la Maratona, che è giunta ormai alla 29esima edizione e ha ricevuto ben 31.600 richieste di adesione da tutto il mondo (perfino Cina, Giappone, Russia, Brasile e Nuova Zelanda), è dedicata al tema del Perdono: «Un gesto di forza e determinazione- ha ricordato Michil Costa, patron dell’evento – come le doti che servono per affrontare la sfida». Anche quest’anno gran parte del ricavato sarà destinato alle associazioni «Insieme si può», che sostiene i corsi di formazione professionale in Uganda, ad «Alex Zanardi BIMBINGAMBA», che realizza protesi per bambini che hanno subito amputazioni e non possono usufruire dell’assistenza sanitaria e ad «Assisport Alto Adige», che sostiene talenti sportivi che non hanno la possibilità di finanziarsi le competizioni.”
Maximilian Cellino

Leggi tutto l’articolo qui: Il Sole 24ore

19250935970_e2bcec402b_z

Il richiamo segreto della Maratona dles Dolomites

“Unica, perché anche la 29esima edizione, in programma domenica prossima vedrà al via oltre 9 mila concorrenti provenienti da tutto il mondo. Novemila e più ciclisti  che per partecipare hanno già vinto due durissime gare: quella dell’iscrizione, che avviene a sorteggio tra le oltre 30 mila domande di partecipazione giunte al comitato organizzatore, presieduto da Michil Costa, e quella per presentarsi in piena forma sulla linea di partenza di la Villa in Badia.” …20150629101708524_0001La Stampa, 29/06/2015

Closed-road cycling, healing the Dolomites

“One of the more colourful characters taking part in yesterday’s event was Michil Costa who was riding his lovingly-restored, 120-year-old penny farthing. Costa, the owner of an eco-friendly hotel in Corvara who has been involved in the organisation of the Maratona since 1997, believes the Dolomites – a Unesco World Heritage Site – should be “healed” by the regular banning of motorised traffic. He has a “dream that within the next four to five years”, every day will be Bike Day in Alta Badia, with motorised traffic banned from its mountain roads for a few hours seven days a week.

Costa acknowledges that this idea has the support of “only 15%” of his fellow hoteliers, but says it was the same when the Maratona started. “Now all the businesses love the Maratona because it directly results in 80,000 overnight stays every year. And the Sellaronda Bike Day has also become a tourist attraction in its own right” he says.”

Read the whole article here : TheGuardian.com
f18a © freddy planinschekcopyright Freddy Planinschek