Il gallo cedrone, Pareto, e la perfezione

Dire che la perfezione non esiste è assai riduttivo. Dipende da cosa s’intende per perfezione. E qui si entra nel campo della logica.

La teoria di Pareto, aldilà di percentuali o calcoli matematici, credo sia d’aiuto per separare le poche cose davvero importanti dalle tante meno importanti.

 

cedronel

Ma se usciamo dal razionale, che può divenire scontato come il più banale dei luoghi comuni, ed entriamo nel campo delle forze illeggibili ecco come il ballo del gallo cedrone e il suo canto mattutino in questo periodo dell’anno siano assolutamente perfetti, sospesi tra il sublime e il sacro. Del resto un inno all’amore non è di per sé perfetto? E la perfezione non si palesa quando i Monti Pallidi si tingono di rosso? E non c’è perfezione anche quando le guglie vanno in pezzi? Erano perfezione mentre si sedimentavano, e sono perfezione quando non esisteranno più. Perché la perfezione è insita nella Natura che tutto ha già inventato, e per quanto noi umani vogliamo impegnarci a simulare la Natura, la nostra opera non sarà mai perfezione. Anzi, molto spesso è distruzione. Eppure quante volte impieghiamo, oserei dire sprechiamo il tempo per tentare di raggiungere la perfezione? Il principio di Pareto, uno dei maggiori economisti italiani, potrebbe esserci d’aiuto. La sua legge empirica ‘80/20 o della scarsità dei fattori’ sostiene che la maggior parte degli effetti è dovuta a un numero ristretto di cause.
continua a leggere

Territorio e identità per salvare il turismo

Per Michil Costa il consumo del suolo è il problema del mondo. Necessita quindi di abbandonare il concetto di profitto e sostituirlo con quello di economia del bene comune. L’ospite non deve essere visto come il re davanti al quale dobbiamo inchinarci. Il turista non deve essere visto come un cliente ma come ospite, implicando in tal modo anche concetti di identità culturale e storica legate al territorio.
Continua a leggere:2014.03.23_Territorio e identità per salvare il turismo

L’Adige 23/03/2014

Oltre la crisi!

La mente è come un paracadute. Funziona solo se è aperta.
-Frank Zappa-

Oggi, lunedì 16 dicembre alle 18:00 presso il Polo Tecnologico di Verrès, all’assemblea dell’ADAVA si parlerà di crisi, guardando oltre:

racconterò la mia visione di turismo, racconterò dell’uomo che sogno, e con immensa gioia accoglierò il “Premio per l’Innovazione”. Giulan.

1982-1_FirstPortrait.sized

Berghotel Ladinia, dé dla porta daverta

Non si è mai compiuto nulla di grande senza entusiasmo.
Ralph Emerson

Cesco Kostner ne aveva di entusiasmo ed aveva un sogno, aprire una pensione a Pedecorvara. È proprio grazie a lui ed alla sua perseveranza, alla sua voglia di crederci che Vi invitiamo in una delle più vecchie locande di Corvara. Proprio qui, sotto l’ombra del maestoso Sassongher, dove il sogno di Cesco prese vita:

mercoledì, 04 dicembre
dalle 09 di mattina alle 09 di sera,
al DÉ DLA PORTA DAVERTA del BERGHOTEL LADINIA
benedizione della casa da parte di Don Paul Renner alle 13:00

Mi farebbe piacere averVi con noi e tra una chiacchierata e l’altra raccontarVi qual è il sogno che abbiamo in mente noi, per il Berghotel Ladinia.

inserat_portadaverta.ai

La neve arriva in elicottero

La neve portata in pista con l’elicottero è solo l’ultima follia del nostro turismo: è successo nelle scorse settimane a Folgaria, dove gli impiantisti hanno pensato bene di usare appunto il velivolo per garantire l’apertura di un tracciato. Non è una vecchia pista poco servita dagli ormai onnipresenti cannoni, ma addirittura una delle più recenti, la “Bersaglieri in Pioverna”. Continua a leggere “La neve arriva in elicottero”